15/12/13

LPN-Pd, Renzi ispirato da canzone dei Negrita elogia chi "rimane ribelle"


Matteo Renzi è partito dalla canzone dei Negrita" La Tua canzone"del Negrita e dal verso che invita a "restare ribelle" per iniziare il suo primo discorso da segretario del Pd

"Vogliamo un'Italia capace di innamorarsi e di fare innamorare. L'Italia deve avere l'orgoglio del passato", ha detto Renzi che si è detto "emozionato" per il nuovo percorso che affronterà alla guida del partito. "Ho ringraziato Walter Veltroni per il cammino che è partito al Lingotto che è un cammino breve ma intenso, poi Dario Franceschini e poi Pier Luigi Bersani con cui ci siamo confrontati in questi mesi e grazie anche per i molti momenti in cui non siamo andati d'accordo e Guglielmo Epifani e infine grazie ad Enrico Letta". "Quando lui ha detto basta con i retroscena ha aggiunto Renzi è partito su Twitter che ci invitava a fare outing. L'unico modo per uccidere i retroscenisti è parlare lo stesso linguaggio, fuori e dentro, parlare il linguaggio della franchezza". Per Renzi occorre "restare ribelli" "Si è ribelli se si rifiuta la cultura della superficialità, se si rinuncia alla logica declinista se si ha il coraggio di parlare quando si dovrebbe tacere" e si può dare un contributo al cambiamento dell'Italia.
 (LaPresse)

Nessun commento: